Intercultura.
Una storia
per tutta la vita.

Perché all'estero con Intercultura?

Abbracciare Intercultura significa scegliere di arricchirsi culturalmente attraverso
progetti di scambio interculturale con 65 Paesi del mondo.

Una partenza.
Una sfida.
Una crescita.

C'è chi cresce rimanendo attaccato alla visione del mondo che gli è stata trasmessa e c'è chi cerca di guardare il mondo negli occhi e confrontarsi con stili di vita e di pensiero diversi.

Un'offerta
formativa sempre
più internazionale.

Che tu vada in Europa, negli USA, in Asia o in qualsiasi altra parte del mondo, Intercultura ti farà incontrare  una cultura diversa. Più diverso sarà il luogo dove andrai, più ti metterai alla prova, stimolando tutta la tua curiosità.

Il valore
aggiunto
di Intercultura.

Intercultura ti dà un vantaggio competitivo: migliaia di ex partecipanti (tra cui astronauti, manager, insegnanti, ambasciatori...) affermano che Intercultura è stata l’esperienza più formativa della loro vita.

Intercultura non è solo un viaggio all'estero,
è un percorso di crescita

Il programma di Intercultura è composto da quattro fasi:

Questi incontri servono a te, per chiarirti le idee, per conoscere altri ragazzi che stanno affrontando la stessa sfida.

1.
Le selezioni

3.
Il soggiorno

Durante la tua esperienza i volontari saranno al tuo fianco per aiutarti a inserirti e sostenerti nel tuo percorso di crescita.

2.
La formazione
pre-partenza

Prima della partenza parteciperai ad un percorso di formazione che ha l'obiettivo di fornirti strumenti, teorici e pratici, per affrontare con successo questa esperienza.

Al tuo rientro, ti verrà proposto di partecipare ad un incontro di formazione con altri ragazzi che hanno preso parte ad un programma all'estero.

4.
La formazione
al rientro

A conclusione di ogni fase, Intercultura ti invierà la certificazione
con l'attestazione delle competenze che hai acquisito.

Contattaci

Ti richiamiamo noi!

Costruisci il tuo futuro!
Hai bisogno di altre informazioni?
Parla direttamente con Intercultura.

Resta in contatto
con noi!

- Leggi la Privacy Policy

Con Intercultura vivi un’esperienza unica all'estero
in oltre 65 destinazioni del mondo!

Il bando di concorso per i programmi di Intercultura mette complessivamente a disposizione più di 2.000 posti per programmi di studio all'estero (scolastici ed estivi) con partenza dall’estate 2020.
È possibile partecipare ai programmi all'estero versando una quota di partecipazione oppure concorrendo per una delle circa 1.500 borse di studio totali o parziali disponibili.

I programmi scolastici sono rivolti prioritariamente
a studenti nati tra il 1° luglio 2002 e il 31 agosto 2005.

Il bando di concorso per i programmi di Intercultura mette complessivamente a disposizione più di 2.000 posti per programmi di studio all'estero (scolastici ed estivi) con partenza dall’estate 2019.
È possibile partecipare ai programmi all'estero versando una quota di partecipazione oppure concorrendo per una delle circa 1.500 borse di studio totali o parziali disponibili.

I programmi scolastici sono rivolti prioritariamente a studenti
nati tra il 1° luglio 2001 e il 31 agosto 2004.

Balcani ed
Europa
Orientale

Asia

America
Latina

Nord
America

Africa e
Oceania

Nord
Europa

Europa
Centro
Occidentale

Vuoi partire, ma non hai ancora
deciso per quale destinazione?

Scarica la brochure

Racconti di viaggio

Gli studenti che partecipano ai programmi di Intercultura non sono mai soli: diventano parte di una realtà fatta di volontari di tutto
il mondo, una rete di relazioni che non si dissolve al termine dell'esperienza ma resiste, nel tempo e nello spazio, per tutta la vita.
Scopri le altre storie:

Iscriviti subito!

Sei già pronto a partire?

Domande frequenti

Iscriviti subito!

Non vedi l'ora di iniziare la tua storia?
Iscriviti ora senza impegno e potrai conoscere più a fondo
il progetto educativo di Intercultura

Associazione Intercultura ONLUS - CF 80406510588
Via XX settembre 40, 00187 Roma

copyright © 2019 by Intercultura.it
Cookie - Privacy

Intercultura è molto di più,
seguici sui social

o scrivici all'email
hello@intercultura.it

“Un'esperienza meravigliosa. L’unica chiave per poter provare ciò che ho provato io è viverlo! Le mie parole, tuttavia, non potranno mai essere in grado di descrivere l’esperienza al massimo. A voi che ora state leggendo, non posso dire altro che una cosa: cogliete l’occasione, partite ora, o rimpiangerete di non averlo fatto.”

Giada, da Lecce negli USA per un anno

“Non posso dire di aver trovato me stesso, piuttosto ho capito che non finirò mai di conoscermi, che il mio viaggio sarà senza frontiere”

Giulio, da Monza in Costa Rica per un anno

“Questo programma mi ha insegnato che anche nel nostro piccolo possiamo fare una differenza per il mondo. Siamo gli ambasciatori della nostra nazione e questa è un'esperienza di vita, non di un solo anno. Ha cambiato la mia vita. Se solo potessi tornare indietro lo rifarei infinite volte!”

Alice, da Ancona in Malesia per un anno

  • L'anno all'estero viene riconosciuto?

    Sì. La normativa scolastica italiana riconosce l’anno scolastico frequentato all’estero (o parte di esso) e consente di accedere alla classe successiva senza ripetere l’anno. Il Ministero dell’Istruzione ha chiarito nella nota 843/2013 che le esperienze di studio all’estero sono “parte integrante dei percorsi di formazione e di istruzione” e che sono “valide per la riammissione nell’istituto di provenienza”. La nota prevede anche che ogni scuola definisca in autonomia le modalità di reinserimento. Prima di partire, dovrai quindi confrontarti con i tuoi insegnanti in modo da stabilire molto chiaramente la procedura da seguire al rientro e gli argomenti fondamentali che dovrai eventualmente recuperare. Intercultura ti sosterrà in questo percorso, fornendo a te e alla tua scuola indicazioni, strumenti e suggerimenti su come operare.

  • Dove posso andare?

    Con Intercultura le destinazioni per vivere e studiare all'estero sono tantissime. Potrai scoprire le destinazioni più tradizionali in America, come USA e Canada, lasciarti affascinare dai ritmi di Paesi dell'America Latina, come Brasile o Argentina, scoprire le differenze tra noi e i nostri "cugini europei", andare conoscere culture millenarie in Asia o in Africa o spingerti fino all'altro capo del mondo verso Australia e Nuova Zelanda.

  • Come si partecipa?

    Per partecipare la prima cosa da fare è iscriversi alle selezioni attraverso il sito di Intercultura entro il 10 novembre.
    I programmi di Intercultura, infatti, sono a concorso: tutti i candidati devono sostenere un percorso di selezione che inizia poco dopo la scadenza delle iscrizioni. I volontari di Intercultura che abitano nella tua zona ti inviteranno a partecipare al primo appuntamento verso metà novembre. Ci saranno un colloquio, attività di gruppo, una prova scritta (a cui non occorre prepararsi, non è un esame!), e successivamente un incontro a casa tua con la tua famiglia, in modo da conoscersi meglio reciprocamente. Superata la prima fase, avrai accesso al tuo fascicolo di partecipazione, da compilare online. Tra gennaio e febbraio ti verrà già comunicato il risultato definitivo. Questi incontri sono molto utili per chiarirti le idee e conoscere altri ragazzi che stanno affrontando la stessa sfida.

  • Quanto costa? Come si scelgono le destinazioni?

    I costi e le modalità di partecipazione variano in funzione della destinazione, della durata del programma e dell’eventuale richiesta di una borsa di studio. Se scegli di partecipare versando l’intera quota di partecipazione, avrai la possibilità di esprimere anche una sola preferenza per il Paese di destinazione e riceverai più velocemente una risposta da Intercultura.
    Se invece intendi richiedere una borsa di studio a Intercultura, dovrai fornire alcune informazioni sulla situazione economica della tua famiglia e sarai tenuto ad indicare almeno tre destinazioni. Avrai tempo per approfondire tutti i dettagli durante il periodo delle selezioni e potrai formulare le tue scelte al momento della compilazione del fascicolo online.

  • Come sono selezionate le famiglie?

    La ricerca e la selezione delle famiglie ospitanti vengono svolte dai volontari e dallo staff delle organizzazioni affiliate a Intercultura all’estero, seguendo criteri di qualità prestabiliti e con modalità che possono variare a seconda del Paese. La maggior parte dei programmi di Intercultura prevede la sistemazione in una famiglia non retribuita (solo per alcuni programmi in Canada, Irlanda e Nuova Zelanda le famiglie ospitanti ricevono un sostegno economico). Tutte le famiglie ospitanti accolgono gli studenti mosse dal desiderio di vivere un’esperienza di scambio interculturale. I programmi scolastici annuali in Cina, India e Thailandia prevedono anche la possibilità di scegliere la formula in boarding school, in cui di norma lo studente soggiorna in residenza scolastica durante la settimana e in famiglia nei fine settimana.

  • Cosa comprende il programma?

    I servizi offerti da Intercultura sono: la selezione e il percorso di formazione prima, durante e dopo il soggiorno all’estero, il viaggio internazionale con vettori scelti da Intercultura, l’ospitalità per tutta la durata del programma, la frequenza alla scuola e i libri di testo, l’assistenza all’estero, la copertura assicurativa per responsabilità verso terzi, l’assicurazione per incidenti, per malattie e per invalidità permanente. Sono escluse le cure odontoiatriche, oculistiche e per malattie pregresse in genere.
    La quota di partecipazione o la borsa di studio di Intercultura non comprendono le spese per passaporto, visti, eventuali altre vaccinazioni richieste, l’uniforme scolastica (dove necessaria), le spese di viaggio per/da la città di partenza/arrivo in Italia e le spese personali in genere.

Costruisci il tuo futuro!
Hai bisogno di altre informazioni?
Parla direttamente con Intercultura.

Sei già pronto a partire?

“Questo programma mi ha insegnato che anche nel nostro piccolo possiamo fare una differenza per il mondo. Siamo gli ambasciatori della nostra nazione e questa è un'esperienza di vita, non di un solo anno. Ha cambiato la mia vita. Se solo potessi tornare indietro lo rifarei infinite volte!”

Alice, da Ancona in Malesia per un anno

“Un'esperienza meravigliosa. L’unica chiave per poter provare ciò che ho provato io è viverlo! Le mie parole, tuttavia, non potranno mai essere in grado di descrivere l’esperienza al massimo. A voi che ora state leggendo, non posso dire altro che una cosa: cogliete l’occasione, partite ora, o rimpiangerete di non averlo fatto.”

Giada, da Lecce negli USA

“Non posso dire di aver trovato me stesso, piuttosto ho capito che non finirò mai di conoscermi, che il mio viaggio sarà senza frontiere”

Giulio, da Monza in Costa Rica